“Vivere spettinata” – mercoledì 5 dicembre ore 21.15

By , November 28, 2012 4:07 pm

mercoledì 5 dicembre ore 21.15
serata promossa da Provincia di Parma – Assessorato alle Pari Opportunità
3 dicembre: Giornata Internazionale delle persone con diabilità
Cultura senza ostacoli – Cultura per tutti
eUROPA tEATRI
VIVERE SPETTINATA


a cura di Franca Tragni
di e con
Virginia Canali Alessandra Cinque Giuliana Costanzo
Annalisa Dall’Asta Fernanda Esposito Elisa Longeri Franca Tragni
luci Lucia Manghi

Mercoledì 5 dicembre alle ore 21.15 andrà in scena al Teatro Europa Vivere spettinata, spettacolo a cura di Franca Tragni, in scena insieme a Virginia Canali, Alessandra Cinque, Giuliana Costanzo, Annalisa Dall’Asta, Fernanda Esposito ed Elisa Longeri.
Cultura per tutti, cultura senza ostacoli: è questo lo slogan che l’Assessorato alle Pari Opportunità della Provincia di Parma ha scelto in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità del 3 dicembre. Ancora una volta l’istituzione ed eUROPA tEATRI collaborano proponendo al pubblico questo spettacolo con ingresso gratuito, dopo le ormai numerose occasioni di successo degli scorsi anni.
Sulla scena di Vivere spettinata si riflette su cosa significa, in questo preciso momento storico, sociale e culturale, essere donna e disabile, e cioè in una condizione doppiamente difficile da affrontare. Si riflette, però, senza ricorrere a facili pietismi o al tono drammatico a tutti i costi, ma utilizzando le potenti armi del comico, dell’ironia e dell’autoironia, che più di ogni altra cosa sono in grado di smontare pregiudizi e luoghi comuni.
Da un muro di immagini patinate – in cui sembra rinchiuso l’intero universo femminile standardizzato in canoni di bellezza che paiono irrinunciabili – emergono donne vere, che affrontano con le proprie parole e il proprio corpo argomenti come amore, indipendenza, sessualità, paure e desideri.
Lo spettacolo si snoda in un’atmosfera che alterna il registro delle confidenze e dei pettegolezzi fra amiche, anche con un po’ di liberatoria malignità, a momenti di riflessione più lirica e profonda: gli stereotipi su genere e disabilità cadono l’uno dopo l’altro, di fronte alla sincerità di sette donne pronte ad affrontare con coraggio e passione ogni tema scomodo, e a spettinarsi di fronte a un mondo che chiede ogni giorno di essere impeccabili  e perfette: una piccola, semplice ribellione che può portare molto lontano.
Spettacolo ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, per informazioni e prenotazioni: tel. 0521.243377 e mail info@europateatri.it


“Hänsel e Gretel” – domenica 2 dicembre ore 16.30

By , November 27, 2012 12:32 pm

eUROPA tEATRI

Teatro Ragazzi 2012 – 2013


domenica 2 dicembre ore 16.30

eUROPA tEATRI

HÄNSEL E GRETEL

liberamente ispirato alla fiaba Hänsel e Gretel dei Fratelli Grimm
con Marco Musso e Chiara Rubes
testo e regia Ilaria Gerbella
luci Lucia Manghi

La stagione di Teatro Ragazzi del Teatro Europa prosegue con lo spettacolo Hänsel e Gretel, una delle produzioni più amate di eUROPA tEATRI, con la regia di Ilaria Gerbella, in scena Chiara Rubes e Marco Musso, in programma domenica 2 dicembre alle 16.30.
Nella versione creata per la scena da Ilaria Gerbella, liberamente ispirata alla fiaba di Grimm, troveremo sul palco due soli attori, una figura femminile e una maschile, due narratori che assumeranno nel corso dello spettacolo le sembianze dei vari personaggi della fiaba.
Il linguaggio scenico prevede non solo una prova d’attore, ma sarà una preziosa occasione per far assistere ai giovani spettatori a una commistione di diversi linguaggi quali il teatro di animazione e di figura (grazie al pupazzo della strega creato da Mirella Gazzotti) o il teatro d’ombra. L’uso dei differenti elementi scenografici creerà di volta in volta sul palco i diversi luoghi evocati dalla fiaba: la casa dei genitori dei due bambini, la foresta, la casetta di marzapane.
Fin dalla primissima lettura della fiaba originale dei fratelli Grimm appare subito chiaro che con Hänsel e Gretel ci troviamo di fronte a una classica fiaba iniziatica; ne sono segni inequivocabili l’abbandono dei bambini nel bosco e il raggiungimento della casetta nella foresta. La storia di Hänsel e Gretel, dunque, descrive inequivocabilmente un percorso di crescita e il passaggio da una condizione infantile a una adulta. È interessante osservare, esaminando le vicende dei due bambini smarriti nel bosco, come  l’iniziativa passi continuamente da l’uno all’altro: c’è quindi un compito assegnato al maschio e uno alla femmina, ed è proprio grazie alla loro duplicità che i due riescono a superare tutti gli ostacoli del loro percorso di crescita. I due bambini della fiaba, con i loro compiti, le loro paure e le loro vittorie, sono in realtà un unico bambino reale, una sola persona, alla quale la fiaba parla. Solo così tutte le prove, anche le più ardue, saranno accessibili: Hänsel e Gretel è dunque uno spettacolo che coinvolgerà chiunque abbia affrontato le sfide dell’essere piccoli, del diventare grandi.
Spettacolo adatto ai bambini dai 5 anni in su e per tutti, ingressi: adulti € 8, ragazzi € 6. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0521.243377 e mail info@europateatri.it

“Reliquie” domenica 25 novembre ore 21.15

By , November 19, 2012 6:08 pm

domenica 25 novembre ore 21.15
giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

PartInverse Cooperativa Sociale

RELIQUIE
performance interattiva in due scene

Regia: Partinverse cooperativa sociale – Mantova
In scena: Elisa Goldoni, fisarmonica
Isabella Botti, Beatrice Pallone, Valentina Tralli, attrici

Domenica 25 novembre si celebra la Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne: il Teatro Europa, da sempre sensibile a questo tema, e che dedica una sezione della propria stagione serale al gesto delle donne – teatrale, artistico e vitale –  propone in questa data, alle ore 21.15, Reliquie, performance interattiva in due scene della Cooperativa Sociale PartInverse di Mantova.
Una processione di donne presenti per ricordare le assenti: la performance è un omaggio dovuto a coloro che sono state vittime, è una preghiera dedicata alla femminilità da proteggere, è una veglia per ricordare ogni nome, è una cronaca di amorosi assassini. Tre attrici (Isabella Botti, Beatrice Pallone, Valentina Tralli) e una musicista (Elisa Goldoni, alla fisarmonica) in scena leggono, pensano, piangono, guidano e coinvolgono le donne del pubblico in un happening collettivo, in cui anche le cadute si possono rialzare.
La performance si articola in due parti: la prima vedrà il coinvolgimento attivo del pubblico femminile, a formare una catena, di passi, parole, azioni, che condurrà fino alla sala teatrale, dove avrà luogo il momento del ricordo, del racconto e della testimonianza, anche attraverso alcuni oggetti, vere e proprie reliquie di una femminilità spesso travisata e umiliata, cui faranno da sfondo la musica dal vivo, e le immagini prova della potenza della creatività delle donne.
La Cooperativa Sociale PartInverse, di cui Beatrice Pallone è fondatrice, opera nel campo delle pari opportunità attraverso progetti artistici, teatrali, musicali, letterari, di eco-design.
Lo scopo della Cooperativa è l’integrazione sociale dei cittadini e delle cittadine attraverso la gestione artistica di servizi socio-educativi, con particolare attenzione a tematiche difficili quali la malattia psichica, la detenzione, la disabilità, la violenza sulle donne.
Ingressi: intero € 10, ridotto € 8, professional € 6, informazioni e prenotazioni ai  contatti del Teatro Europa: tel. 0521.243377, mail info@europateatri.it.

D.O.G.M.A. – venerdì 16 e sabato 17 novembre ore 21.15

By , November 9, 2012 4:20 pm

eUROPA tEATRI

stagione serale 2012 – 2013

venerdì 16 e sabato 17 novembre ore 21.15

Compagnia Stalker_Daniele Albanese

Elementi per una ricerca su energia e movimento

(titolo provvisorio)
work in progress

di e con Daniele Albanese e Marco Monica

Coproduzione Stalk/Tirdanza

a seguire

D.O.G.M.A.

Dance On Gardens Manufactured Artificially

Concept – regia – coreografia: Daniele Albanese

Movimento – interpretazione: Francesca Burzacchini, Marta Ciappina

Musiche: Marco Monica

Disegno Luci: Gianluca Bergamini

Organizzazione: Federica Curreli

Coproduzione Stalk/Tirdanza

Residenza artistica e sostegno: Europa Teatri

Due serate dedicate alla danza contemporanea d’autore al Teatro Europa, venerdì 16 e sabato 17 novembre alle ore 21.15, con il debutto del nuovo lavoro della Compagnia STALKer di Daniele Albanese: D.O.G.M.A. – Dance on Gardens Manufacted Artificially.
Lo spettacolo, creato in coproduzione con Tirdanza, e di cui il Teatro Europa ha ospitato alcune residenze creative, si aprirà con il solo Elementi per una teoria su energia e movimento, in scena Daniele Albanese con le musiche dal vivo di Marco Monica e la voce di Umberto Fabi: un work in progress di spunti per una riflessione su Arte ed Etica, strettamente connesso a D.O.G.M.A., che nella sua evoluzione intende essere concepito come un suo possibile prologo, nella strutturazione di un’unica full-length performance.
A seguire, D.O.G.M.A. – dance on gardens manufactured artificially, di cui Daniele Albanese ha curato regia e coreografia, affidando l’interpretazione a Francesca Burzacchini e Marta Ciappina, con le musiche di Marco Monica e le luci di Gianluca Bergamini.
Uno spazio denso di Forze: presenze invisibili e memoria.
Le due danzatrici portano lo spettatore in una dimensione ipnotica scandita da un ritmo incessante e mutevole e dal cambiare lento e inesorabile della luce.
Elemento sovrano è il passare del tempo. Un’istantanea del passaggio sfuggente dal giorno alla notte in cui la realtà conosciuta si trasfigura, l’interno del corpo diventa spazio e il gesto quotidiano si confonde in direzioni mai conosciute: D.O.G.M.A. è uno spettacolo sulla forza prepotente dell’invisibile.
Daniele Albanese nasce a Parma nel 1974. Studia come ginnasta e ballerino classico. Nel 1997 si diploma presso EDDC – Arnhem (Olanda). Studia tra gli altri con Steve Paxton, Eva Karkzag, Lisa Kraus, Benoit Lachambr. Crea i suoi primi spettacoli dal 1995 e danza per: Peter Pleyer, Tony Thatcher, Company Blu, Martin Butler, Mawson-Raffalt + Falulder – Mawson, Jennifer Lacey, Ariella Vidah, Virgilio Sieni, Nigel Charnock, Karine Ponties.
Lavora in molti teatri e festival in Italia e all’estero: PS122 (New York), Festival Sesc (S.Paulo), Fabbrica Europa (Firenze), Piccolo Teatro (Milano), Masdanza (Gran Canaria), Teatro Comunale di Ferrara, Interplay (Torino), Danae (Milano)…
Fonda la compagnia di danza STALKer nel 2002. La struttura compositiva dei suoi spettacoli è strettamente interconnessa con la ricerca sul corpo e il movimento allo scopo di indagare la danza come linguaggio. Oltre a D.O.G.M.A., ora al suo debutto, I suoi lavori più recenti sono AnnotTazioni e Something about today (the vicious circle), vincitore del Bando Fondo Fare Anticorpi 2010.
Ingressi: intero € 10, ridotto € 8, professional € 6, informazioni e prenotazioni ai  contatti del Teatro Europa: tel. 0521.243377, mail info@europateatri.it.


Panorama Theme by Themocracy