By , September 26, 2016 9:15 am

eUROPA tEATRI

PRESENTA

mATERIE pRIME

LABORATORI IN TEATRO

giovedì 6 ottobre 2016 ore 21.15

foto-tutti-i-labmodifica

saranno presenti Lucia Manghi presidente di Europa Teatri e i conduttori dei laboratori

Chiara Rubes - Ilaria Gerbella – Loredana Scianna

Patrizia Mattioli – Davide Rocchi

LABORATORI IN TEATRO – I LIVELLO

I laboratori di I livello si vogliono avvicinare a chi ancora non ha esperienza e insieme creare un luogo di lavoro, scambio, presenza attiva del “fare”. La ricerca parte dagli allievi e si apre a molteplici forme di comunicazione e significati.

LABORATORIO I LIVELLO

condotto da Chiara Rubes e David Rocchi

Bisogna essere attenti, confidenti e liberi poiché il nostro lavoro consiste nella sperimentazione di molteplici possibilità. Il punto di vista si sposta, l’analisi si apre non solo all’agire attoriale, ma all’organizzazione della rappresentazione nello spazio e nel tempo. Quello che si vuole sperimentare è un percorso che si snoda tra studio del corpo, analisi dello spazio teatrale, ascolto degli altri e di sé stessi e improvvisazione: ciascun conduttre porrà il fuoco su uno di questi aspetti, per giungere alla realizzazione di un esito in cui tutti questi elementi si fonderanno insieme.

Inizio 19 ottobre 2016

orario 19.30– 21.30
giorno
mercoledì
esito a cura di Chiara Rubes e Davide Rocchi

LABORATORI IN TEATRO – II LIVELLO

I laboratori di II livello hanno l’obiettivo di proseguire il lavoro di apprendimento e ricerca di chi ha già maturato una base di esperienza teatrale

LABORATORIO II LIVELLO di Teatro/Musica
LA DODICESIMA NOTTE

condotto da Ilaria Gerbella e Patrizia Mattioli

incursioni canto Alessia Galeotti –

filosofia Luisa Rosa

Se la musica è nutrimento all’amore, suonate ancora e ,
datemene in abbondanza così che, essendone saziato,
il mio appetito se ne ammali, e se ne muoia.

da La Dodicesima Notte di W. Shakespeare

Quest’anno il nostro percorso di ricerca laboratoriale si muove ancora all’interno della commedia shakespeariana, la scelta ci conduce inevitabilmente alla Dodicesima Notte.

Musica, canzoni, intrighi amorosi en travesti hanno uno svolgimento agrodolce,la follia percorre

la commedia, come in un carnevale dove tutti sono trascinati in una danza di mascheramenti.

La Dodicesima Notte (The Twelfth Night) è stata considerata la commedia più perfetta e affascinante.fra le commedie di Shakespeare. I romantici apprezzarono la musica e l’aspetto surreale nella commedia.

Il laboratorio si dividerà in due parti ben distinte tra loro:

La prima parte ogni partecipante è chiamato a mettere in scena attraverso la sua personale visione come attore o come regista un frammento della commedia. Le brevi pièces saranno proposte a fine dicembre in una serata aperta agli altri partecipanti dei laboratori.

La seconda parte i conduttori dirigeranno la messa in scena dello spettacolo finale, attraverso l’approfondimento drammaturgico attoriale sul personaggio, lo studio della drammaturgia sonora e l’analisi del testo.

In questa fase ai conduttori si affiancheranno la filosofa Luisa Rosa e la cantante Alessia Galeotti.

Durante il laboratorio gli incontri si apriranno con un training fisico e vocale.

L’unicità di Shakespeare consiste nel fatto che, mentre ogni nuova messa in scena è obbligata a trovare una propria dimensione e una propria forma, le parole scritte non appartengono al passato. Sono fonti in grado di creare e abitare qualsiasi nuova forma.

Non c’è limite a ciò che possiamo trovare in Shakespeare.

inizio lunedì 17 ottobre 2016
orario 20.00 – 23.00
giorno lunedì
esito a cura di Ilaria Gerbella e Patrizia Mattioli

LABORATORI Danza e Attori

condotti da Loredana Scianna e Davide Rocchi

I laboratori porteranno avanti un progetto biennale su Stravinsky.Quest’anno affronteremo “Le sacre du printemps” opera Ballet che inscenato rito pagano nella Russia antica all’inizio della primavera, nel quale una giovane adolescente veniva scelta per danzare fino alla morte, con lo scopo di propiziare la benevolenza degli dei in vista della nuova stagione.Stravinsky si avvale musicalmente di svariati temi folkloristici russi, invertiti, in tonalità diverse, sovrapposti, dilatati o ristretti, restando vicino alla memoria popolare e al mondo arcaico riuscendo a colpire in chi ascolta l’inconscio umano più primitivo.

Racconta Luis Laloy di un’ esecuzione a quattro mani fatta nel suo giardino il 9 giugno del 1912 da Debussy e Stravinsky: “Rimanemmo tutti ammutoliti, atterriti come dopo un uragano venuto dal fondo dei secoli.” (fatto citato anche in: “I bemolle sono blu lettere 1884-1918 di Claude Debussy p.173)

LABORATORIO Danza
condotto da Loredana Scianna e Davide Rocchi

inizio martedì 18 ottobre 2016
orario 20.00 – 22.30
giorno martedì
esito a cura di Loredana Scianna e Davide Rocchi

LABORATORIO Attori
condotto da Loredana Scianna e Davide Rocchi

inizio giovedì 20 ottobre 2016
orario 20.00 – 22.30
giorno giovedì
esito a cura di Loredana Scianna e Davide Rocchi

SEMINARIO

condotto da

LEONARDO CAPUANO

IL MONOLOGO

La cosa che sempre mi affascina è la possibilità di dare forma a ciò che forma non ha, a ciò che è così difficile da raccontare, da far capire: dare forma alla propria emotività in azione sintetiche, in sovversioni fisiche o verbali, tradurre ciò che si muove dentro fino ad arrivare a sé, o a quel che si insegue, ad un proprio stare, un proprio dire, un proprio sguardo. Il proprio Teatro, in forma di monologo.

Le giornate di lavoro saranno indirizzate alla CREAZIONE DI UN MONOLOGO per ciascun partecipante, mettendo in evidenza le diverse fasi che lo compongono.
– Lavoro dell’attore fisico e vocale.
– Creazione delle figure, centrali o periferiche che possono far parte del monologo.
– Creazioni di situazioni possibili, da abitare per far emergere materiale originale. Il materiale sarà comico, drammatico, o tragicomico.
– Creazione di materiali drammaturgici, attraverso la scrittura libera, o guidata dall’insegnante a tavolino o attraverso esercizi teatrali.
– Analisi dei materiali composti durante i giorni di lavoro.

- Creazione della drammaturgia e individuazione dei segni e dei linguaggi utilizzati nella composizione.
– Lavoro sulla composizione del monologo e intervento registico finale.

Ogni allievo deve portare un pezzo a memoria, e conoscere l’opera dalla quale l’ha estratto, così da poter affrontare la recitazione con modi e approcci diversi.

Il lavoro del seminario è sul monologo come condizione scenica-creativa e come forma teatrale. E’ una possibilità espressiva che, oltre a mettere a disposizione ad ogni nostro tentativo questa o quella convenzione, ci dà la possibilità di agire al di là di quel che ritenevamo possibile come attori. Abitare la scena da soli implica il non accontentarsi, ma obbliga a spingersi più in là. Così il lavoro dell’attore ha modo di manifestarsi in direzioni non previste, ma proficue e a volte eccezionali.

LEONARDO CAPUANO

Leonardo Capuano, attore diplomato presso la Scuola di formazione teatrale Laboratorio Nove si è rivelato al pubblico nella duplice veste di attore ed autore con vari monologhi , quali “La cura”, che debutta al festival di Volterra nel 2000 , “Zero Spaccato”, “La sofferenza inutile” e l’ultimo “Elettrocardiodramma”. Con l’attore Roberto Abbiati ha poi prodotto “Pasticceri”. Ha lavorato anche con Renata Palminiello nello spettacolo “Due” e con la compagnia Lombardi-Tiezzi . Da qualche anno lavora stabilmente con Umberto Orsini e conduce seminari sul lavoro dell’attore con un approccio legato alla fisicità del gesto e della voce. Capuano è portatore di un teatro rigoroso e accurato e di una visione personale della profondità dell’animo umano e delle sue contraddizioni.

venerdì 25 novembre dalle ore 18 alle 23

sabato 26 novembre dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30

domenica 27 novembre dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30

COSTI:
Laboratorio semestrale I livello

360 (divisi in due rate trimestrali di € 180)

Laboratori II livello

400 (divisi in due rate trimestrali di € 200)

seminario Leonardo Capuano IL MONOLOGO € 120


Info eUROPA tEATRI – via Oradour, 14 Parma

Tel/fax 0521.243377

europateatri.pr@gmail.comwww.europateatri.it

STAGIONE TEATRALE 2016|2017

By , September 20, 2016 10:02 am

eUROPA tEATRI

stagione teatrale 2016 – 2017

LABORATORI IN TEATRO

2016/2017

LABORATORI PER BAMBINI E RAGAZZI

nnnnn

LABORATORIO BAMBINI DAI 6 AI 10 ANNI

condotto da Ilaria Grerbella e Loredana Scianna

Il teatro si pone come strumento educativo, nei bambini esiste già nella sua forma poetica più pura e autentica. Il teatro è realmente un’occasione per crescere, perché basa la propria pratica sulla percezione sincera di sé e degli altri e coinvolge il bambino nella sua globalità psicofisica.

Obiettivi principali: riconoscere il corpo come strumento espressivo e favorirne l’ascolto in senso creativo; sviluppare il coordinamento motorio; favorire un contatto con gli altri, imparare ad ascoltarli e rispettarli; imparare a occupare uno spazio facendolo divenire il luogo magico, lo spazio del racconto.

Tutti questi punti verranno affrontati in modo giocoso ma sempre all’interno delle regole che il fare teatro impone e insegna: rispetto, ascolto, coscienza.

inizio: martedì 25 ottobre 2016

esito: aprile 2017

giorno: martedì

orario: 17.00 –18.30

LABORATORIO RAGAZZI – 11 – 14 ANNI

condotto da Ilaria Gerbella e Chiara Rubes

Il Laboratorio Teatrale si propone come momento di crescita per stimolare la creatività corporea in stretto contatto con la parola, creando la giusta atmosfera per far sì che i partecipanti possano avvicinarsi alla conoscenza delle loro potenzialità espressive molto spesso nascoste o non ancora conosciute.

Il processo creativo ha precisi riferimenti pedagogici: per ogni allievo si cerca un percorso espressivo autonomo all’interno del lavoro di gruppo, l’ascolto reciproco e la disponibilità sono alla base della costruzione teatrale. Si propongono esercizi preparatori che attraversano

differenti discipline: il training fisico, la respirazione, l’espressione corporea, l’improvvisazione creativa.

Il lavoro del laboratorio passa attraverso tre fasi:

1. Conoscere il proprio corpo IL CORPO

2. Essere il proprio corpo LO SPAZIO

3. Incontrare l’altro/gli altri LA COMUNICAZIONE

inizio: lunedì 24 ottobre 2016

esito: aprile 2017

giorno: lunedì

orario: 17.00 – 18.30

LABORATORIO ADOLESCENTI 15 – 18 ANNI

condotto da Loredana Scianna e Chiara Rubes

Il teatro è un’esperienza, una cosa che si fa.

Lavoreremo con il corpo, la voce e il movimento, per agire dentro a un percorso creativo. Pensare e agire come un gruppo: le dinamiche relazionali si affinano e tendono alla cooperazione; è totalmente esclusa la prospettiva competitiva, non solo per il lavoro d’insieme, ma anche nell’esito finale: portare in scena qualcosa che si vuole dire non significa fare meglio o peggio di altri, significa semplicemente esprimere un punto di vista, condivisibile o meno.

inizio: martedì 25 ottobre 2016

esito: aprile 2017

giorno: martedì

orario: 14.45 – 16.15

Info eUROPA tEATRI – via Oradour, 14 Parma

Tel 0521.243377

europateatri.pr@gmail.com

www.europateatri.it

www.facebook.com/europateatri

Panorama Theme by Themocracy