mATERIE pRIME cREAZIONI 2016|2017

By , January 3, 2017 1:32 pm

 

mATERIE pRIME | cREAZIONI

foto-tutti-i-labmodifica

giovedì 22 dicembre 2016 ore 21.15

LE 12 NOTTI

foto-per-12-notti

ESITO LABORATORIO II LIVELLO TEATRO/MUSICA

a cura Ilaria Gerbella e Patrizia Mattioli

musiche Esemble Barocco Le Vipere Gentili | Patrizia Mattioli

di e con Manuela Ferrari | Federica Fornari | Andrea Friggeri | Michele Gianferrari | Federica Mori | Monica Munno | Paola Noberini | Cosimo Urso | Antonio Zaccagnino | Giorgia Zanella

Se la musica è nutrimento all’amore, suonate ancora e ,
datemene in abbondanza così che, essendone saziato,
il mio appetito se ne ammali, e se ne muoia.

da La Dodicesima Notte di W. Shakespeare

L’unicità di Shakespeare consiste nel fatto che, mentre ogni nuova messa in scena è obbligata a trovare una propria dimensione e una propria forma, le parole scritte non appartengono al passato. Sono fonti in grado di creare e abitare qualsiasi nuova forma. Non c’è limite a ciò che possiamo trovare in Shakespeare. Gli allievi sono chiamati a mettere in scena – attraverso la propria personale visione attoriale e registica – un frammento della commedia. Un esercizio di autonomia creativa.

venerdi 20 sabato 21 gennaio 2017 ore 21.15

IMPROVVISAMENTE ALICE

3

liberamente ispirato a Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.

di e con Giulia Canali in collaborazione con Franca Tragni

luci Lucia Manghi

musiche Patrizia Mattioli

voci Leonardo Bianconi  Aurelia Cipollini Leo Venture

in coproduzione con eUROPA tEATRI

Camilla, un’ipotetica ragazza, che per una scommessa si mette in viaggio ma un imprevisto la ferma in un ipotetica stazione.

Un luogo dove la noia a volte ti prende e non ti molla.

Dove usi mille escamotage per evitarla ma a volte è impossibile.

E così improvvisamente il suono della noia accende un ricordo.

Un ricordo lontano,

forse mai vissuto,

forse raccontato

o forse solo un sogno?

Tutto improvvisamente accade.

Tutto si trasforma, improvvisamente.

Ti ritrovi a inseguire un Coniglio Bianco,

a parlare del tempo con il Cappellaio Matto,

a chiedere informazioni a un Gatto e

a scappare da una Regina che taglia teste.

Alla ricerca di chi sei.

Perchè in questi ipotetici luoghi,un po di tutti e un po’ di nessuno, dove la noia è sempre dietro l’angolo, ci sei tu e hai tutto il tempo di chiederti “Chi sono?”, “Dove sto andando?” “Cosa sto cercando?”

Spettacolo personale dedicato a Reverberi Giacomino il ” Grande vecchio dell’aquilonismo italiano” . Mio nonno.

domenica 22 gennaio 2017 ore 21.00 Ratafià Teatrobar

domenica 12 febbraio 2017 ore 21.00 Ratafià Teatrobar

domenica 19 marzo 2017 ore 21.00 Ratafià Teatrobar

LA MAGIA DEL TEATRO E DELLA VITA… UN PIANO INFINITO

lab-i-livello-chiara

Serate di letture e scene dal libro di Isabelle Allende Il piano infinito, musica e divinazione con i simboli dei tarocchi

in scena Cristina Cavazzini Paolo Ceriati Cristiano Fornasari Beatrice Marconi Vittoria Laudato

musica Marco Pipitone

lettura dei tarocchi Antonella Azzali

progetto a cura di Chiara Rubes

 

I tre appuntameni serali si pensano all’insegna del racconto di una vita, dei suoi intrecci con altre vite, del suo valore e della sua ricchezza, con intermezzi giocosi e magici allietati e trasmessi anche dalla musica. Serate diverse per guardare e conoscere il diverso e uguale nelle vite di ognuno di noi, di ogni umano che si barcameni nella danza dell’esistenza tra gioia e dolori. Il messaggio? Come recita Isabel Allende: “il mondo è un luogo […] dove tutto è possibile, dove ogni cosa dalla più sublime alla più orrenda ha la propria ragione d’essere, nulla accade per caso nulla è inutile” …perchè esiste un piano infinito…..

Sabato 18 marzo 2017 ore 21.15

The Covers

GUERRIERA

guerrieramodifica

 

 

 

 

 

 

 

con Cristina Gianni

regia Francesco Marchi

Non mi ha mai picchiata. Potrebbe?

La sola possibilità, seppur remota, basta a scatenare il dubbio.

I primi sintomi di una violenza psicologica e il triste epilogo di una violenza fisica sono i due estremi che racchiudono il libro di solitudine in cui la protagonista sta per crollare: un uomo che ha fatto parte della sua vita si trasforma in una potenziale minaccia. Anche il carattere femminile più forte può ritrovarsi inerme di fronte all’aggressività del sesso maschile. La coscienza iniziale di essere di fronte ad un problema irrisolvibile da soli sembra il prologo di una inevitabile e profonda sofferenza. Se non fosse per un imprevisto paradossale: la protagonista incontra nella sua mente un’amazzone. La quale prende saltuariamente controllo del suo corpo, la costringe ad agire secondo la sua selvaggia e drastica disciplina. L’accompagna attraverso le sue gesta, pronta a farle affrontare il pericolo con l’orgoglio di una regina cacciatrice. La donna guerriera mette a nudo tutte le paure della protagonista, le sfotte con irriverenza, la sprona alla ricerca di una libertà guadagnata col sangue. La spudoratezza di una donna che usa gli uomini senza nemmeno lontanamente desiderare di essere come loro, sarà la forza destabilizzante capace di scombussolare la protagonista salvandola dall’angoscia. Tuttavia l’incompatibilità di due società agli antipodi aprirà più quesiti di quanti ne possa risolvere. La protagonista dovrà lottare tra lucidità e presa di coscienza. Quanto fidarsi del personaggio irreale di cui è posseduta e quanto agire efficacemente per fronteggiare il rischio reale che l’attende. E’ questione di ore. Fra poco come a Troia, una porta si aprirà, le amazzoni usciranno dalla città, la protagonista varcherà la stanza e il duello tra guerriera libera e un eroe invincibile avrà inizio.

sabato 22 aprire 2017 ore 21.15

Le (OGM) Ombre Geneticamente Modificate

INTORNO A “LA VOCE UMANA DI COCTEAU”

la-voce-umana

con Monica Amaro Cristina Rossini Rossella Torri

regia Stefano De Stefano

Tre momenti di studio del celebre monologo di Cocteau, tre fotografie dell’animo per un solo interlocutore, il telefono, tutto il resto è destinato a sfumare sullo sfondo.

Era necessario puntare sulla massima semplicità, un atto, una camera, un personaggio: l’Amore e il comune accessorio ai drammi moderni, il telefono” dice Cocteau, presentando LA VOCE UMANA.

Le Ombre Geneticamente Modificate hanno voluto girare intorno a questa opera con tre attrici, portatrici di tre differenti stati emotivi che potrebbero considerarsi i tre stadi di una storia d’amore arrivata al termine.

Uno specchio, una sedia, un divano ed il telefono, niente altro.

Il telefono come unico mezzo di comunicazione, come unica maschera/filtro con la realtà (presunta). “Pronto? (…) Ti amo”.

mATERIE pRIME | ESITI

mercoledì 5 aprile 2017 ore 21.15

PROVA APERTA LABORATORIO DI I LIVELLO

condotto da Chiara Rubes e Davide Rocchi

 

venerdì 28 e sabato 29 aprile 2017 ore 21.15

ESITO LABORATORIO DANZA

condotto da Loredana Scianna e Davide Rocchi

 

sabato 6 e domenica 7 maggio 2017 ore 21.15

ESITO LABORATORIO ATTORI

condotto da Loredana Scianna e Davide Rocchi

 

venerdì 12 e sabato 13 maggio 2017 ore 21.15

ESITO LABORATORIO II LIVELLO  TEATRO|MUSICA

condotto da Ilara Gerbella e Patrizia Mattioli

Leave a Reply

Panorama Theme by Themocracy